In Allergeni alimentari, Real-time PCR

Spesso ci viene chiesto: “Perché hai un test PCR per il glutine nel tuo portfolio?” Domanda davvero lecita, perché glutine è il nome generico per le proteine ​​del frumento, dell’orzo, della segale e del triticale. Dal momento che la PCR rileva il DNA o l’RNA, non le proteine, la domanda rimane: come è possibile utilizzare la qPCR nell’analisi del glutine?

Naturalmente, per la quantificazione del glutine in tutti i tipi di alimenti si consiglia di utilizzare un metodo ELISA, basato sull’anticorpo R-5 quale ad esempio il kit RIDASCREEN® Gliadin (Art. No. R7001) come indicato nel Codex standard CXS 118 -1979 . Ma a volte non è sufficiente, a volte hai bisogno di più risposte. Quindi, diamo un’occhiata più da vicino alle seguenti situazioni:

  • Conferma dei risultati positivi in ELISA

Supponiamo di avere un risultato ELISA positivo inaspettato e di voler sapere se confermare la presenza di cereali contenenti glutine. Con il kit SureFood® ALLERGEN Gluten (Art. No. S3606) è possibile rilevare la presenza del DNA di cereali contenenti glutine come frumento, segale o orzo. Quindi, il risultato ti darà un’ulteriore conferma.

  • Produzione di prodotti senza glutine e senza avena

Alcuni prodotti sono sia senza glutine che senza avena. In tal caso il kit SureFood® ALLERGEN Gluten (Art. No. S3606) è una buona scelta. Questo test qPCR rileva il DNA di grano, orzo, segale e avena, nonché di altri cereali contenenti glutine. Pertanto, questo test qPCR può essere utilizzato anche per la rilevazione di cereali contenenti glutine come indicato nella normativa UE sull’etichettatura degli alimenti 1169/2011. Per il rilevamento della sola avena nei prodotti senza avena o per testare le linee di produzione dopo la pulizia offriamo anche un test specifico dell’avena: il kit SureFood® Allergen Oat (Art. No. S7004)

  • Ulteriore identificazione dei cereali contenenti glutine

La conferma mediante PCR può essere il primo passo, ma potrebbe essere necessario approfondire ulteriormente la situazione per identificare la fonte della contaminazione. Il tuo campione conteneva grano, segale o orzo o una combinazione di questi? Quale tipo di cereale ha causato i risultati positivi nel test del glutine? Potete escludere una contaminazione da segale o orzo nei vostri prodotti? Per tutte queste domande il kit SureFood® Allergen 4Plex Cereals (Art. No. S7006) è la risposta giusta. In questa kit PCR multiplex vengono identificati individualmente frumento, segale e orzo.

La qPCR offre informazioni aggiuntive nella gestione del glutine. La qPCR può aiutarti a confermare i tuoi risultati, nonché a identificare e trovare la fonte di contaminazione per garantire la qualità dei tuoi prodotti. Non esitate a contattarci per maggiori dettagli o altre soluzioni qPCR!

Recent Posts

Start typing and press Enter to search