In Non categorizzato

Allergeni durante il processo di produzione del vino

Chiarificanti come caseina, ovalbumina oppure lisozima sono spesso utilizzati nella produzione del vino per prevenire e curare l’ossidazione. Possono tuttavia rimanere nel prodotto finito e causare reazioni allergiche nei soggetti sensibili. Devono pertanto essere dichiarati in etichetta.
I kit ELISA di R-Biopharm, RIDASCREEN®FAST Casein, RIDASCREEN®FAST Ei/Egg Protein e RIDASCREEN®FAST Lysozym consentono di rilevare, con un’unica preparazione del campione, questi tre allergeni nel vino.

L’istamina ed altre ammine biogene, invece, si formano durante la vinificazione in seguito alla trasformazione degli aminoacidi da parte di batteri lattici (fermentazione malo-lattica). Alcune persone reagiscono ad alimenti ricchi di istamina con mal di testa o altri sintomi, tra cui cefalea, eruzioni cutanee, diarrea o vomito. Il kit RIDASCREEN® Histamine enzymatic, validato AOAC-RI per la matrice vino (AOAC-RI 031801), consente la rilevazione di concentrazioni molto basse di istamina (LOD e LOQ rispettivamente a 0,19 e 0,34 mg/l).

Hai domande?

Vuoi ricevere maggiori informazioni sul dosaggio degli allergeni nel vino?

Recent posts

Start typing and press Enter to search