Per la maggior parte delle persone, il consumo di cibo è innocuo. Nei soggetti con allergie alimentari invece può scatenare reazioni pericolose e ridurre drasticamente la qualità della vita.

Gli scienziati stimano che circa il 2-4% degli adulti e il 6-8% dei bambini soffra di allergie alimentari, mentre si riscontra un elevato numero di individui con intolleranze alimentari, sebbene la carenza di studi al riguardo renda difficile definirne con precisione la prevalenza. Diversamente dalle intolleranze alimentari, le allergie alimentari vere e proprie sono molto pericolose per i pazienti, perché sono causate da reazioni immunitarie errate. Queste reazioni sono generalmente scatenate da proteine, verso le quali i soggetti allergici risultano sensibilizzati.

L’etichettatura di tali proteine, chiamate allergeni, riveste grande importanza per i soggetti allergici. In questo contesto, gli allergeni nascosti sono pericolosi a causa della loro presenza, per esempio, nei cibi pronti o come contaminazioni involontarie degli alimenti in fase di stoccaggio o di lavorazione.

Regolazione degli allergeni

Per tutelare i soggetti allergici da un consumo indesiderato di allergeni l’UE ha approvato un regolamento sull’etichettatura dei prodotti alimentari, che viene continuamente aggiornato e revisionato (Regolamento UE 1169/2011, entrato in vigore nel dicembre 2014). Da novembre 2005 le aziende alimentari hanno l’obbligo di etichettare gli ingredienti che possono provocare allergie o intolleranze. Tra di essi, le seguenti sostanze e gli alimenti che le contengono:

È inoltre d’obbligo indicare in etichetta contenuti di anidride solforosa e solfiti in concentrazioni superiori a 10 mg/kg. Altri Paesi applicano regolamenti per l’etichettatura, adattati agli allergeni specifici di ciascuno di essi, per esempio Istamina.

Analisi degli allergeni

In molte linee produttive si lavora più di un prodotto che può risultare contaminato involontariamente da allergeni. Per tutelare i consumatori e assicurare un’etichettatura adeguata è necessario condurre analisi affidabili degli allergeni. A tal fine, R-Biopharm fornisce tecniche sia immunochimiche che di biologia molecolare.

Potrebbe interessarti anche

SureFood® ALLERGEN 4plex Ce...
 
The SureFood® ALLERGEN 4plex Cereals is a real-time PCR for the direct, qualitative detection and differentiation of specific wheat (Triticum), bar...
SureFood® Buckwheat
 
The test detects buckwheat DNA (Fagopyrum esculentum). Each reaction contains an internal amplification control.
SureFood® Buckwheat
 
The test detects buckwheat DNA (Fagopyrum esculentum). Each reaction contains an internal amplification control.

Allergeni alimentari – supporto

Hai domande? Le nostre competenze sono a tua disposizione! La nostra assistenza è garanzia di successo per i test diagnostici della tua azienda

Start typing and press Enter to search