In Analiti, Costituenti, Industrie, Laboratori di controllo, Saggi enzimatici, Tecnologie

Per garantire la qualità nell’industria conserviera (frutta, ortaggi e derivati del pomodoro) è necessario coinvolgere nel controllo analitico l’intera filiera produttiva: dalle materie prime in campo al momento della raccolta, al loro conferimento negli stabilimenti di trasformazione, fino ai semilavorati e ai prodotti finiti, includendo tutti gli ingredienti complementari (zuccheri, vitamine, sali minerali) e i coadiuvanti che entrano in contatto con i prodotti nelle diverse fasi di lavorazione.

Grazie all’utilizzo degli analizzatori RIDA®CUBE SCAN e iMagic M9 è oggi possibile automatizzare il dosaggio di zuccheri (D-glucosio e D-fruttosio) e acidi organici (acido D/L lattico, acetico, citrico), alcoli (etanolo) ed altri metaboliti (cloruri, solfiti), in piani di analisi programmati per la qualità e la sicurezza del prodotto.

RIDA®CUBE SCAN è un analizzatore portatile di piccole dimensioni (16 x 13 x 14.5 cm), ideale per dosare singolarmente acido D/L Lattico e acetico, glucosio/fruttosio, etanolo e solfiti con risultati accurati in meno di 15 minuti (produttività analitica di circa 4 test/ora). Lavora con cuvette di reazione mono-test e reagenti liquidi pre-dispensati: l’operatore deve pipettare solo il campione in cuvetta e, pertanto, si adatta all’uso anche in ambienti di produzione.

iMagic M9 è, invece, un analizzatore multiparametrico per il dosaggio di una gamma completa di parametri sullo stesso campione o su campioni differenti in contemporanea (da 80 a 120 test/ora). Il sistema preleva e dispensa in automatico reattivi e campioni, e calcola il dato analitico. È la soluzione ideale per aziende stagionali, quali l’industria di trasformazione del pomodoro, che devono effettuare controlli in continuo, ottimizzando tempi e costi di analisi.

L’automazione a supporto del controllo analitico di filiera nell’industria delle conserve

Recent Posts

Start typing and press Enter to search