In Industrie, Prodotti lattiero-caseari

Monografia

“L’automazione per il controllo analitico nella filiera lattiero-casearia”

Negli ultimi anni è sempre più sentita l’esigenza di adeguati strumenti di controllo e certificazione in campo alimentare. Ciò ha generato disposizioni specifiche a tutela della garanzia e della tracciabilità di prodotto (quali il sistema HACCP ed il Regolamento 178/2002, che stabiliscono i principi e i requisiti generali della tracciabilità e la sicurezza in campo alimentare).

A supporto di tali norme, è fondamentale disporre di metodi analitici per dosare i principali parametri chimici (quali urea, acido L-lattico e acetico, colesterolo, ammoniaca, lattulosio, nitrati, e lattosio, anche in tracce) e garantire la qualità delle materie prime/semilavorati (latte e panna) e dei prodotti finiti (mascarpone, burro, formaggi e alimenti per lattanti), in tempi brevi e direttamente in azienda.

L’obiettivo del presente lavoro è raccogliere lo stato dell’arte dei metodi analitici a supporto della qualità e della sicurezza nel settore lattiero-caseario ed illustrare un nuovo approccio analitico automatizzato per il dosaggio del lattosio in tracce, di urea, ammoniaca ed acido lattico nel latte e in prodotti derivati.

Il sistema utilizza metodi di analisi enzimatica, già in uso in campo alimentare come “gold standard” per altre analisi merceologiche. Tale approccio permette di coniugare i vantaggi dell’analisi enzimatica, quali l’estrema specificità e sensibilità, con quelli dell’automazione, cioè la riduzione dei costi e dei tempi di lavoro. Sono state verificate le performance analitiche in automazione e la comparabilità con i metodi di riferimento, qualora disponibili, e con i metodi utilizzati di routine.

Per un approfondimento, scarica la monografia gratuita.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search