In Allergeni alimentari, Carne, Microbiologia

Negli Stati Uniti, il Ringraziamento sarà celebrato questo giovedì. Per questa occasione, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti utili per rendere la tua cena del Ringraziamento un successo.

Il Ringraziamento è la festa più importante negli Stati Uniti. In questo giorno, la famiglia e gli amici si riuniscono per un grande pasto, di solito composto da tacchino, patate, mirtilli e verdure. Ma cosa si celebra in realtà nel giorno del Ringraziamento? Ci sono opinioni divergenti sull’origine esatta della festa. La maggior parte degli americani crede che il “Primo Ringraziamento” sia stato celebrato dai Pellegrini dopo il loro primo raccolto a Plymouth nel 1621. La leggenda narra che festeggiarono insieme agli indiani Wampanoag per ben tre giorni. Tuttavia, questo episodio non è storicamente documentato. Inoltre, il Ringraziamento non è celebrato solo negli Stati Uniti, ma anche in Canada. Lì, tuttavia, si festeggia il secondo lunedì di ottobre. Il motivo è che i raccolti avvengono prima in Canada.

Ovunque festeggi il Ringraziamento quest’anno, niente può andare storto con i nostri consigli per la cena:

Acquista con saggezza

Il tacchino congelato può essere acquistato tutto l’anno; può essere conservato nel congelatore fino a 12 mesi. Il tacchino fresco dovrebbe invece essere acquistato non più di 2 giorni prima del Ringraziamento. I prodotti refrigerati devono generalmente essere collocati nel carrello per ultimi,  alla fine della spesa,  in modo tale che la catena del freddo non venga interrotta troppo a lungo.

Prepara il tacchino in sicurezza

Quasi il 90% degli americani mangia il tacchino durante il Ringraziamento. Quando prepari il tacchino, dovresti tenere in considerazione alcune cose. Ad esempio, il tacchino congelato dovrebbe essere scongelato in frigorifero e non a temperatura ambiente, e dovrebbe essere cotto appena scongelato. Non lavare il tacchino perché questo consente alla Salmonella o ad altri batteri patogeni di diffondersi in cucina. Assicurati di usare un termometro per carne; è l’unico modo affidabile per stabilire quando il tacchino è cotto. E’ possibile mangiare il tacchino in sicurezza quando tutte le sue parti – dall’ala al ripieno – hanno raggiunto una temperatura di 70-80 ° C (165 ° Fahrenheit).

Considera delle alternative per chi soffre di allergie

Sempre più persone soffrono di allergie o intolleranze alimentari. Se questo è il caso di uno dei tuoi ospiti, dovresti prestare molta attenzione agli ingredienti e modificare le tue ricette se necessario. Ad esempio, puoi preparare puré di patate senza lattosio usando latte di soia e margarina. Se preferisci il pane di mais, dovresti sapere che di solito contiene farina di frumento e quindi non è adatto per chi segue una dieta priva di glutine. Presta particolare attenzione quando ci sono soggetti che soffrono di allergia alla frutta a guscio perché molti piatti tipici del Ringraziamento – dal ripieno alle salse, dalle verdure al dessert – contengono noci.

Non dimenticare le tue vitamine

Gli americani assumono in media 4.000 calorie durante il Ringraziamento. La torta di noci pecan è estremamente ricca di calorie, ne contiene circa 500 per porzione. Non sorprende che molte persone si lamentino della stanchezza dopo il pasto. Ma non deve essere così: non tutto è malsano durante il Ringraziamento. Le patate dolci ad esempio sono piene di antiossidanti e vitamina A. Le zucche contengono il 90% di acqua e sono una preziosa fonte di fibre. I fagiolini contengono molte proteine, vitamina B, beta carotene e minerali. E i cavoletti di Bruxelles forniscono vitamine A, C e K, nonché acido folico, potassio e ferro.

Riutilizza gli avanzi

Una volta che il pasto è stato servito, non lasciarlo a temperatura ambiente per troppo tempo poiché possono proliferare batteri come il Clostridium perfringens. Metti gli avanzi in frigorifero entro 2 ore dalla cottura; è meglio dividere il pasto in piccole porzioni e separare il tacchino dal ripieno. Assicurati di mangiare gli avanzi entro 3 o 4 giorni. Il tacchino rimasto può essere perfettamente utilizzato per preparare panini, zuppe, stufati, casseruole o insalate. E quelli che ne hanno abbastanza di tacchino per un po’ possono metterlo nel congelatore dove può essere conservato  fino a 4 mesi.

Hai domande?

Vuoi ricevere maggiori informazioni sulla corretta gestione degli alimenti? I nostri esperti saranno lieti di supportarti!

Recent posts

Start typing and press Enter to search

gluten-free-beer