In Allergeni alimentari, Cereali

Il grano saraceno è popolare in molti paesi, inclusa la Russia, e di solito viene consumato sia dolce che acido, in modo simile alla semola. È ora di dare uno sguardo più approfondito alla pianta, soprattutto perché il grano saraceno non contiene glutine. I pazienti allergici, tuttavia, devono prestare attenzione.

Il grano saraceno può essere utilizzato in vari piatti tra cui frittelle, noodles, porridge, zuppe e bevande come birra e whiskey. In Germania, il grano saraceno finisce raramente nel piatto, nonostante i suoi molteplici usi. Il grano saraceno è un alimento base nell’Europa orientale ed è popolare in Asia, dove le persone lo gustano nelle zuppe.

Grano saraceno – il nome è fuorviante

Il “grano saraceno” non è grano, ma appartiene alla famiglia delle Poligonacee e quindi è uno “pseudocereale”. Ci sono 15 specie in tutto il mondo. Il più noto è il vero grano saraceno (Fagopyrum esculentum).

Una sana alternativa al grano

Il grano saraceno è ricco di magnesio, rame, manganese, fosforo e fibre. Contiene flavonoidi come la quercetina e la rutina, che aiutano a rafforzare le pareti dei capillari e prevenire il sanguinamento nelle persone con pressione alta. È ricco di vitamine A, D, B12 e B6, oltre a proteine ​​e aminoacidi. Il grano saraceno non è solo buono da mangiare; è adatto anche per farcire.

Il grano saraceno è adatto a chi soffre di allergie?

Il grano saraceno non contiene glutine ed è quindi altamente tollerato dalle persone con intolleranza al glutine, il che lo rende una scelta interessante per le persone con intolleranza al glutine (celiachia). Il grano saraceno, tuttavia, può scatenare reazioni allergiche sia nell’uomo che negli animali. Difficoltà respiratorie, fastidio alla pelle e vertigini sono alcuni di questi sintomi. Questo è il motivo per cui il grano saraceno è ufficialmente considerato un allergene in Giappone e Corea. Per prevenire reazioni allergiche, è meglio mangiarlo sbucciato. Esistono test specifici per l’identificazione di tracce di grano saraceno negli alimenti. Come già accennato, il grano saraceno è privo di glutine, ma può essere contaminato con tracce di grano. Pertanto, i test per il glutine forniscono una certezza.

Grano saraceno nel piatto

I frutti marrone chiaro del grano saraceno sono un ottimo piatto principale, in insalata o come contorno. Possono essere utilizzati in piatti salati come le frittelle di grano saraceno e l’insalata di grano saraceno o come crosta per pesce o carne. E’ buono anche come torta dolce o pancake, rendendolo un ottimo dessert per le persone intolleranti al glutine. Tuttavia, dovrebbe essere considerata la possibilità di una reazione avversa al grano saraceno.

Per ulteriori informazioni contattaci.

R-Biopharm offre soluzioni analitiche per il dosaggio del grano saraceno.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search