In Analiti, Bevande, Costituenti, Saggi enzimatici

Il dosaggio degli zuccheri è fondamentale per bevande fermentate quali vino, birra, e spumanti in tutta la filiera produttiva: permette di seguire la maturazione delle uve, prevedere il grado alcolico potenziale, seguire la fermentazione alcolica e assegnare la categoria merceologica (dry, extra dry, ecc.) agli spumanti.

La titolazione delle sostanze riducenti (OIV-MA-AS311-01A) è aspecifica, poiché rileva anche zuccheri non fermentescibili, mentre metodi strumentali come l’HPLC (OIV-MA-AS311-03) sono spesso troppo laboriosi e costosi per il controllo qualità in cantina.

R-Biopharm consente di quantificare, in modo rapido e accurato, glucosio, fruttosio, saccarosio, utilizzando kit enzimatici pronti all’uso, in combinazione con un fotometro oppure con qualsiasi analizzatore automatico, quali i nostri RIDA®CUBE SCAN, iMagic M9 e P500. La purezza degli enzimi e i rigorosi controlli di qualità alla base dei kit, li rendono unici nel garantire le migliori performance analitiche.

Lo studio di validazione ha testato la specificità del sistema enzimatico contro un elevato numero di possibili sostanze interferenti (altri zuccheri, acidi organici, sali e composti azotati), ed ha misurato accuratezza, ripetibilità, riproducibilità e recupero in campioni di vino e succhi di frutta.
I dati ottenuti mostrano ottimi recuperi, compresi tra il 98 e il 102%, anche ad elevati valori di concentrazione (fino a circa 100 g/l). Il kit è pertanto adatto per il dosaggio degli zuccheri fermentescibili nel mosto d’uva.

Recent Posts

Start typing and press Enter to search