Il pesce deve essere dichiarato come ingrediente allergenico nei prodotti alimentari in accordo con la Direttiva UE (CE 1829/2003 e CE 1830/2002).

I pesci appartengono agli otto allergeni con obbligo di etichettatura negli USA e in molti altre nazioni. La biodiversità degli oceani è immensa e il numero totale delle specie ittiche è sconosciuto. Le allergie al pesce variano notevolmente a seconda delle aree; gli abitanti delle regioni costiere, dove i prodotti ittici sono consumati più di frequente, sono maggiormente colpiti rispetto a quelli delle regioni interne dello stesso paese. La gestione del rischio generale è dunque difficile.

L’allergia al pesce è molto diffusa sia nei bambini che negli adulti. Perlopiù è causata dalla proteina parvalbumina, un allergene molto potente che si trova in varie specie di pesce. Il DNA dei pesci ossei è individuabile negli alimenti mediante l’impiego della real-time PCR, che permette di rilevare con sicurezza la presenza del pesce come allergene. Inoltre è possibile distinguere i vari tipi di pesce per dimostrare eventuali frodi alimentari (linea di prodotti Animal ID).

Scegli una tecnologia

Scegli un parametro

Scegli il tuo prodotto

Start typing and press Enter to search