I virus, norovirus e virus dell’epatite A in particolare, sono tra le cause più importanti di malattie di origine alimentare. In questi casi la contaminazione avviene attraverso il contatto con soggetti infetti, per esempio gli addetti alla lavorazione.

I cibi contaminati da virus possono causare infezioni che possono andare da sindromi diarroiche a epatiti gravi. Risultano particolarmente a rischio di contaminazione i cibi lavorati a mano e non trattati prima del consumo. L’identificazione dei virus gioca quindi un ruolo fondamentale nella gestione della sicurezza alimentare; viene svolta tramite sistemi di analisi molecolare-biologica, come i kit specifici per real-time PCR della linea SureFast® PATHOGEN.

Epatite A

Il virus dell’epatite A è in grado di causare infezioni gravi. L’organo più colpito è il fegato, con sintomi che vanno dai disturbi gastrointestinali alla febbre con eruzioni cutanee. Il mezzo di diffusione principale di questa malattia sono l’acqua potabile (cubetti di ghiaccio compresi), gli alimenti contaminati (soprattutto molluschi, ostriche, frutta e ortaggi) e il contatto diretto con soggetti infetti.

Influenza

L’epidemia di peste avicola (nota anche come influenza aviaria o HPAI), causata dal virus H5N8, ha riportato l’influenza al centro del discorso pubblico. I sottotipi di virus dell’influenza più importanti sono H5, H7 e H9. Anche se non tutti i sottotipi sono pericolosi per gli esseri umani, molti di essi sono la causa di malattie anche gravi del pollame e dei suini e possono portare quindi a danni economici rilevanti. È quindi fondamentale svolgere analisi per l’identificazione dei diversi virus dell’influenza.

Norovirus

I norovirus sono responsabili del 90 % delle gastroenteriti non batteriche perché in grado di sopravvivere in ambienti di ogni tipo. Le strutture comunitarie come ospedali e case di riposo sono particolarmente soggette a epidemie di gastroenteriti causate da norovirus, con conseguenze anche gravi. I sintomi principali sono vomito, diarrea e nausea. Le malattie da norovirus possono colpire in qualsiasi momento dell’anno, ma sono stati osservati aumenti del numero di infezioni nei mesi invernali (“virus del vomito invernale”). Il contagio può avvenire per via diretta, da soggetto a soggetto, o tramite mezzi contaminati come superfici, oggetti, cibi (molluschi, frutta e ortaggi) e acqua. La dose infettiva minima va dalle 10 alle 100 particelle virali.

Potrebbe interessarti anche

RIDA® Clean Extract
 
The RIDA® Clean Extract is a sample preparation kit for oil-containing emulsions, lubricants, paints and comparable solutions to make them suitable...
Lumitester PD-20 / PD-30 co...
 
The check of Lumitester PD-20 / PD-30 operation and the check of sensitivity can be performed by using this kit. This kit can generate a stable lig...
LuciPac® Pen AQUA
 
The LuciPac® Pen AQUA is a kit for testing cleanliness levels of water and other liquid samples using bioluminescence techniques using firefly luci...

Microbiologia – supporto

Hai domande? Le nostre competenze sono a tua disposizione! La nostra assistenza è garanzia di successo per i test diagnostici della tua azienda

Start typing and press Enter to search